The battle of glass tears.

La Dea guidava la sua mano, guidava la sua spada. Con passi leggiadri e scatti veloci, Uranya chiuse gli occhi e percepì un’ombra che si muoveva tra le fronde dell’albero. Tese il braccio in un battito di veli, e menò un fendente che colpì lo spirito, fugandolo per sempre…

Credits:

Photo: Matteo Campanella
Make up: Melly
Stylist: Manu
Make Up Products: Estée Lauder, Aveda
Model: Angela
Story Teller: Marco Picone
Location:
Castello di Branduzzo
Abito: Albino SS2012

[ This post is also available in: Inglese ]


Posta un commento